S.I.R.U. Società Italiana della Riproduzione Umana

WES AND SIRU MEET THE ITALIAN EXPERTS ON HOT TOPICS IN IVF AND ENDOMETRIOSIS

Visualizza WES AND SIRU MEET THE ITALIAN EXPERTS ON HOT TOPICS IN IVF AND ENDOMETRIOSIS

WES AND SIRU MEET THE ITALIAN EXPERTS ON HOT TOPICS IN IVF AND ENDOMETRIOSIS

L’endometriosi è una delle patologie ginecologiche più frequenti che colpisce 3 milioni di donne in Italia, 14 milioni in Europa e 5,5 milioni nel Nord America; secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità si parla di 150 milioni di pazienti al mondo. Colpisce maggiormente le donne in età riproduttiva tra i 26 e i 35 anni e viene diagnosticata, mediamente, con un ritardo di 7 anni dall’insorgenza. L’endometriosi non solo è accompagnata da sintomi molto dolorosi, talvolta così severi da risultare invalidanti, ma spesso è anche causa di infertilità: il 35% delle pazienti con infertilità presenta endometriosi e dal 30 al 50% delle pazienti con endometriosi presenta problemi di infertilità. Una diagnosi accurata e il riferimento a centri specializzati nella diagnosi e nella cura della malattia sono fattori essenziali per ridurre il ritardo diagnostico. Il trattamento per la cura nella maggior parte dei casi è chirurgico e va individuato di volta in volta valutando l’intero quadro clinico della paziente: l’obiettivo è eliminare la patologia ma anche preservare la funzione riproduttiva e, al contempo, garantire una buona qualità di vita della donna. Inoltre, per le pazienti infertili specialmente negli stati avanzati della malattia, ad oggi, non esiste un’univocità di comportamento e occorre valutare con attenzione quale trattamento proporre tra chirurgia o fecondazione in vitro (IVF). Recentemente, in questo contesto è emersa anche la possibilità di proporre alle pazienti con endometriosi un programma di preservazione di ovociti con lo scopo di superare il problema della possibile riduzione della riserva ovarica che spesso è caratteristica di queste donne come conseguenza del trattamento chirurgico sulle ovaie o della patologia stessa. Infine, in donne con una storia di endometriosi è stato evidenziato un rischio superiore alla media di complicazioni della gravidanza, tra le quali parto pretermine e placenta previa. Tutti questi aspetti verranno trattati nel corso del joint webinar tra World Endometriosis Society e la Società Italiana di Riproduzione Umana al fine di creare un collegamento tra le due società con scopi scientifici e di formazione.

 

Per iscriveti CLICCA QUI

Altre foto/documenti

Documento